Home Page

ARRR!!!

Corpo di Bacco, Marinaio! La vuoi cazzare o no quella randa? Forza, per mille spingarde! Molla l’imbando, spiega le vele di mezzana e di maestra e imposta la rotta. Siamo pronti a salpare!

Aye, la fortuna ci arride, dai retta al vecchio Barba Grigia: soffia un vento di ponente! Ah! Vedrai, ci porterà rapidi a destinazione prima ancora che cali il sole sull’orizzonte. Come dici? Quale Dio dovrebbe benedirci? Il tuo Dio cristiano? Ma fammi il piacere: gettati da quella murata a va in pasto ai pesce-cani! Non esiste nessun Dio benevolo qui, a Seven Seas. Potrai pregare qualche divinità pagana, se ti compiace. Una volta ho ascoltato un nostromo raccontare alcune storie su un Dio mezzo pesce e mezzo uomo che si diverte a straziare le sue vittime a largo delle coste dello Yucatan. Aye lì sì che potrai veder meraviglie.

Dicono che nella foresta esistano tribù di selvaggi che scuoiano uomini vivi per placare l’ira dei loro Dei. Aye, folli demoni! Ma non temere, se intendi lasciare la costa non affronterai pericoli minori. L’unico Dio a cui puoi credere è quello del mare, crudele e spietato, lui sì che non può essere placato! Verrà il giorno in cui rimpiangerai di non aver terra sotto i piedi e questo perché sei ancora un marinaio d’acqua dolce, figliuolo. Tra queste onde non si può avere paura della morte! Vedrai affogare tanti di quei lupi di mare da farti vomitare persino le budella! Quindi tira fuori subito le palle, mozzo!, o tornatene tra le gambe di quella sgualdrina di tua madre finché sei in tempo.

Ne vedrai di cose d’ora in poi, su questa nave o sulle prossime in cui avrai la sfortuna d’imbarcarti.

Se tutto andrà bene ti ritroverai qualche anno in una taverna della Tortuga a tracannare Rhum in compagnia di qualche dolce cortigiana. Ma non ti illudere. Sgobberai fino a spaccarti la schiena su questo ponte prima ancora di poter vedere come si drizza una scotta. Aye, non c’è tregua, non c’è sosta. Il capitano non ammette smidollati sulla sua nave. Ma sappi una cosa, ti dico. Impara a caricare una pistola o maneggiare un coltello, ragazzo, perché di questi tempi sei un uomo morto se non sai difenderti un minimo! Pensi davvero che la marina inglese sappia proteggerci? Con quelle ridicole corvette fanno al massimo venti bocche da fuoco in due. No. Dai retta ad uno stolto. Basta una nave di quei bastardi per mandarci tutti a fondo.

Di cosa parlo? Oh, hai capito benissimo. Criminali, pazzi e furiosi, si avventano sulle loro prede come se non ci fosse un domani. Da loro nessuno ti proteggerà meglio di te stesso, e sai perché? Quei demoni non hanno niente da perdere. Uccideranno e moriranno finché non avranno preso il tuo oro. Dici che non ne hai? Beh si accontenteranno allora di prendere la tua anima. Feroci canaglie! Non esiste spagnolo, né inglese, né olandese, né tantomeno francese, che sia riuscito a placare la loro sete di sangue. Questo perché sono spronati da uomini ancor più malvagi che ben conoscono le orribili bassezze della natura umana. Aye, sto parlando proprio di loro. PIRATI.

Datti pace figliuolo. È anche vero che è difficile incontrarli. Stanno nascosti nei loro covi la maggior parte del tempo a godersi il frutto dei loro saccheggi. È più probabile che tu muoia in una tempesta che assaggiando il loro piombo.

E ora animo! Arraffa quel bugliolo e ripulisci a fondo le sentine. Voglio che brillino come perle al mio ritorno!

Home Page

Tales of Seven Seas Mcgray